Blog

Alcuni giorni fa abbiamo visitato la fabbrica della rinomata azienda KTM a Mattighofen in Austria.
Tutta la progettazione e l’assemblaggio delle biciclette vengono effettuate in questa sede.

I telai provengono da Taiwan, da una fabbrica di loro proprietà, arrivano in sede dove vengono verniciati con una particolare procedura a base di vernice statica; un nastro trasportatore li porta nel forno, nella fase successiva vengono applicati gli adesivi ad acqua il cui processo richiede molta precisione e manualità; in seguito viene applicata una vernice trasparente per proteggere l’adesivo.

I telai vengono appesi su dei carrelli e trasportati al reparto di montaggio dove vengono assemblati da coppie di operai formati da un uomo e da una donna: per svolgere questa importante lavorazione viene abbinata la forza maschile e la precisione femminile.

Tutte le biciclette vengono sottoposte ad un test prima di essere prelevate da un braccio meccanico che le imballa nei cartoni, pronte per essere spedite ai clienti. Tu sarai uno di loro?

  • Paolo

    Ciao,
    Articolo interessante, soprattutto l’e-bike con il motore centrale Bosch.

    • Anna
      • 26 luglio 2017

      Anch’io ho avuto modo di provare la 272, è fantastica e maneggevole.
      Finalmente ho potuto tenere il passo a mio marito con la sua inseparabile Mtb e vedere dei posti meravigliosi senza tanta fatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *